Creative Commons


Licenza Creative Commons - I testi originali scritti dall'autore di questo blog sono distribuiti con licenza Creative Commons per: Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia.

sabato 18 dicembre 2010

“Stat Crux Dum Volvitur Orbis”



“Stat Crux Dum Volvitur Orbis”, cioè "La Croce resta fissa mentre il mondo ruota". È il motto dell'Ordine Certosino.

Anni fa, mentre ero in viaggio verso la Calabria, ebbi modo di visitare la Certosa di San Lorenzo a Padula (Salerno) e fu come fare un tuffo nel passato. Quel giorno oltre a me c'erano pochissimi visitatori: una vera fortuna perchè non essendoci quasi nessuno in giro si poteva provare la sensazione di essere soli, immersi in quel silenzio e in quella solitudine che la loro Regola imponeva ai monaci certosini.
Perfino i gatti che dalle Certose prendono il nome (i certosini appunto, quei pacifici micioni dall'espressione dolce col pelo grigio-azzurro e gli occhi dorati introdotti in Europa dai cavalieri Templari, i quali ne fecero dono ai monaci che li ospitavano per difendere dai topi le dispense ma soprattutto le preziose biblioteche) sembrano osservare la regola del silenzio: i felini di questa razza infatti miagolano assai di rado.

L'atmosfera raccolta delle celle ombrose e dei giardinetti circoscritti da alte mura a esse attigui in cui i monaci passavano in solitudine la maggior parte del tempo contrasta con l'immensità del chiostro, un rettangolo di 140 per 86 metri. Davvero notevole è poi lo scenografico scalone che, in fondo al chiostro, porta dal piano terra al primo piano: due rampe a pianta ellittica che sembrano più un'esedra che una scalinata.

Vale senz'altro la pena di visitare la Certosa di Padula, una delle Certose più importanti nella storia dell'Ordine e qualificata dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità.
Le foto e il filmato sono tratti dal web e il copyright appartiene al loro autore.



Il Chiostro.

Una cella e il suo giardino.

Loggia affrescata di una cella.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti saranno subito visibili, ma mi riservo il diritto di cancellare quelli che giudicherò irrispettosi, offensivi per chicchessia e quelli scritti con un linguaggio sboccato.

Grazie per aver visitato questo blog.
Prylar.